Marte, l’arrivo del rover cinese tra il 15 e il 19 maggio

106 Views

Rilasciato dalla sonda Tianwen-1

Rappresentazione artistica della sonda cinese Tianwen-1 con il rover Zhurong (fonte: W. X. Wan et al. Nature Astronomy 2020)

La Cina si prepara a toccare per la prima volta il suolo marziano: il suo rover, chiamato Zhurong come il dio del fuoco, dovrebbe posarsi sul suolo di Marte alle 1,11 italiane di sabato 15 maggio. Se l’atterraggio non dovesse avvenire allora, si potrà ritentare di nuovo fino al 19 maggio. La notizia, che già aveva a cominciato a circolare su molti siti internazionali, è stata confermata ufficialmete dall’agenzia spaziale cinese Cnsa.

Da tre mesi la sonda Tianwen-1 sta orbitando intorno a Marte in attesa di ordini da Pechino. L’orario Ye Peijian, scienziato dell’Accademia cinese delle scienze e ricercatore chiave del programma lunare, ha detto in una conferenza al Beijing Institute of Technology che il rover sarebbe atterrato intorno alle 7:11 di sabato le ore 1.11 in Italia), hanno riferito i media locali.

La finestra per l’arrivo sul suolo marziano era stata stimata inizialmente tra metà maggio e metà giugno perché l’evento storico potesse accadere quanto più vicino al primo luglio, giorno di commemorazione dei 100 anni di fondazione del Partito comunista cinese.

Il lancio della sonda Tianwen-1, avvenuto il 23 luglio 2020, ha segnato una pietra miliare nel programma spaziale della Cina, visto come un segno della sua crescente statura globale e di potenza tecnologica.
La sonda ha raggiunto la posizione ideale per rilasciare il rover: la vasta pianura lavica dell’emisfero settentrionale del pianeta chiamata Utopia Planitia. Per la prima volta quindi anche un veicolo cinese si prepara ad affrontare i “sette minuti di terrore“, il tempo necessario perché avvenga la discesa sulla superficie del pianeta, sempre piena di incognite.

Il rover Zhurong è stato chiamato come l’antico Dio del fuoco e ricorda il nome di Marte, che in cinese è chiamato Stella del fuoco. Se la missione avrà successo, il rover a sei ruote, alimentato a energia solare e pesante circa 240 chilogrammi, raccoglierà e analizzerà campioni di roccia dalla superficie del pianeta, dove dovrebbe lavorare per circa tre mesi.

La Cina diventerà così il primo Paese al mondo a eseguire una missione di orbita, atterraggio e itinerante nella sua prima missione su Marte e il terzo a toccare la superficie del mrziana dopo Russia e Stati Uniti.

Comments

comments

Leggi anche