Ufo, 246 segnalazioni nel 2023: sono satelliti o droni ma ci sono casi non identificati

93 Views

I dati diffuso dal Centro Ufologico Nazionale: Lombardia e Toscana le regioni con più avvistamenti

Ufo, 246 segnalazioni nel 2023. E’ il Cun, Centro Ufologico Nazionale, a diffondere le cifre aggiornate relative agli avvistamenti dell’anno appena trascorso, precisando che in larga parte si tratta di fenomeni spiegabili come fenomeni naturali, aerei, satelliti, perfino lanterne cinesi o luci notturne di discoteche. (link: https://www.centroufologiconazionale.net/comunicatistampa/Press-stat-avvistamenti-2023.pdf). Ma nel 12% dei casi non è stato possibile fornire una spiegazione razionale e scientifica agli avvistamenti, catalogati quindi come Ufo.

“L’anno 2023 -rileva Vladimiro Bibolotti, responsabile Rapporti Istituzionali del Centro Ufologico Nazionale- vede scendere il numero di avvistamenti ascrivibili come ufo veri e propri, mentre sono in aumento le segnalazioni dei satelliti Starlink ed altri fenomeni ingannevoli, come droni, lanterne cinesi ed un uso non corretto delle strumentazioni digitali. Va aggiunto il crescente numero di dati che non sono stati inseriti nelle statistiche perché molti campi indispensabili per una corretta valutazione del fenomeno e inserimento nella casistica, sono arrivati troppo spesso incompleti, pertanto inutilizzabili. Invece l’anno 2023, ha visto una crescita esponenziale delle notizie ufologiche pubblicate da parte dei media, con una maggiore attenzione sensibilità al fenomeno e professionalità”.

Nel 2023 le segnalazioni Ufo giunte al servizio ‘Ufoline’ sono state in totale 246, in calo rispetto all’anno precedente, quando furono 319. In 96 casi (39% del totale) le segnalazioni non sono state considerate per insufficienza di dati, “in quanto i testimoni non hanno risposto alle ulteriori richieste di informazioni aventi lo scopo di valutare ed approfondire gli avvistamenti”. Tra i casi presi in esame, il 27% riguardava “avvistamenti dei satelliti Starlink”, il 21% “aerei, satelliti o mongolfiere”, 12% ‘luci, oggetti non identificati (Ufo), il 9% ‘pianeti e/o stelle, lanterne cinesi e/o palloni giocattolo’, per l’8% ‘riflessi o errori fotografici’ e per il 6% dei casi ‘fari discoteca’. Nel 3% dei casi l’avvistamento ha avuto per oggetto un drone, nell’1% palloni sonda. Lo scorso anno i mesi con più segnalazioni sono stati settembre e dicembre, rispettivamente con 13 e 15. Le regioni in cui sono stati registrati più avvistamenti sono state Lombardia, Toscana, Campania, Lazio, Sardegna, Sicilia e Veneto. Le province con più segnalazioni sono state Roma e Piacenza (6), Milano (5) e Napoli (4).

Comments

comments

Leggi anche