Marte, l’arrivo del rover cinese tra il 15 e il 19 maggio

35 ViewsRilasciato dalla sonda Tianwen-1 La Cina si prepara a toccare per la prima volta il suolo marziano: il suo rover, chiamato Zhurong come il dio del fuoco, dovrebbe posarsi sul suolo di Marte alle 1,11 italiane di sabato 15 maggio. Se l’atterraggio non dovesse avvenire allora, si potrà ritentare di nuovo fino al 19 maggio. La notizia, che già aveva a cominciato a circolare su molti siti internazionali, è stata confermata ufficialmete dall’agenzia spaziale cinese Cnsa. Da tre mesi la sonda Tianwen-1 sta orbitando intorno a Marte in attesa…

Read More

Uno scudo termico italiano per la navetta europea Space Rider

38 ViewsContratto da 12,8 milioni fra Thales Alenia Space Italia e Cira Sarà italiano lo scudo termico destinato a proteggere il primo veicolo spaziale europeo in grado di portare carichi nell’orbita bassa e poi di rientrare nell’atmosfera, lo Space Rider dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) il cui primo volo è previsto a fine 2023 con il nuovo lanciatore Vega C. Il contratto, da 12,8 milioni, è stato firmato da Thales Alenia Space Italia e Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (Cira). Finanziato dall’Esa, il programma Space Rider è stato affidato, per lo sviluppo…

Read More

Marte, in azione il braccio robotico del rover Perseverance

33 ViewsAl via le indagini nel cratere che ospitava un antico lago Il rover Perseverance della Nasa inizia le sue indagini scientifiche su Marte: dopo aver fatto da ‘spalla’ al drone Ingenuity, documentandone i primi voli e fungendo da base per le comunicazioni, ora entra in azione con il suo braccio robotico per studiare il suolo all’interno del cratere Jezero, che un tempo ospitava un antico lago. La fotocamera Watson posta all’estremità del braccio robotico ha già ripreso immagini estremamente dettagliate delle rocce, mentre altre due fotocamere dello strumento Mastcam-Z,…

Read More

Sole, prima prova diretta dell’esistenza di rare onde magnetiche

48 ViewsSono le onde di Alfvén, trasmettono energia nella sua atmosfera Catturate per la prima volta le onde magnetiche del Sole responsabili della trasmissione dell’energia nell’atmosfera della nostra stella, le cosiddette onde di Alfvén. È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Nature Astronomy, coordinato da Marco Stangalini, dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e associato Inaf, e da Robertus Erdélyi, dell’Università britannica di Sheffield. La prima prova diretta della loro presenza sulla superficie solare è stata ottenuta dallo strumento italiano Ibis (Interferometric Bidimensional Spectrometer) dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), realizzato in…

Read More

Razzo spaziale cinese in caduta, 9 regioni del centro-sud Italia in allerta

189 ViewsProtezione civile, evitare di stare all’aperto Ci sono “porzioni” di 9 regioni del centro-sud che potrebbero essere interessate dalla caduta di frammenti del razzo spaziale cinese ‘Lunga marcia 5B’: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. La previsione di rientro sulla terra è fissata per le ore 2:24 del 9 maggio, con una finestra temporale di incertezza di ± 6 ore. Le indicazioni arrivano dal Comitato Operativo della Protezione Civile convocato dal capo Dipartimento, Fabrizio Curcio. Il consiglio è di stare al chiuso e non…

Read More

Il rischio di forti terremoti e tsunami è più alto del previsto

41 ViewsUn nuovo modello predittivo rivede le stime Rivedere i modelli di pericolosità di tsunami e terremoti: è quello che suggerisce la ricerca condotta dall’università del New Mexico e pubblicata sulla rivista Nature Geoscience, secondo la quale in alcune aree i rischi sono più alti di quanto stimato finora. Parallelamente un altro studio su Nature Communication, guidato da ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e le università di Padova e di Pisa, verifica in laboratorio cha alcuni materiali dei fondali marini possono favorire la generazione di tsunami. “Capire…

Read More

La Nasa sceglie SpaceX per portare la prima donna sulla Luna VIDEO

58 ViewsContratto da 2,8 miliardi di dollari con l’azienda di Elon Musk La Nasa ha scelto la SpaceX per portare la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna. Ha infatti affidato all’azienda di Elon Musk il progetto da 2,8 miliardi di dollari, destinato a portare il primo veicolo commerciale sul suolo lunare (lander). Il contratto è stato firmato nell’ambito del programma Artemis, che punta al ritorno alla Luna per il 2024. L’arrivo della prima donna, osserva la Nasa, sarà solo il primo passo verso un cambiamento che prevede di portare presto…

Read More

La Superluna saluta il cielo di aprile

82 ViewsIl 27 la Luna piena sarà alla minima distanza dalla Terra La Superluna saluta il cielo di aprile: il 27 la Luna piena coincide con l’approssimarsi del nostro satellite alla minima distanza dalla Terra. Si tratta di un termine non scientifico e poco amato dagli astrofili, che preferiscono parlare di ‘plenilunio al perigeo’. La Luna piena, più vicina alla Terra, apparirà leggermente più grande, con una differenza di dimensioni all’incirca del 7%”, spiegano gli esperti dell’Unione Astrofili Italiani (Uai). Che anticipano come “anche il plenilunio di maggio 2021 sarà…

Read More

Onde gravitazionali, un’antenna le cercherà dalla Luna

89 ViewsProgetto con una forte impronta italiana, utile per studiare la geologia del satellite La ricerca sulle onde gravitazionali potrebbe presto sbarcare sulla Luna, grazie al progetto di un’antenna, la Lunar Gravitational-Wave Antenna (Lgwa), in grado di misurare le vibrazioni del cosmo e studiare la geologia del satellite. Il progetto ha una forte impronta italiana: è coordinato da Jan Harms, del Gran Sasso Science Institute (Gssi) e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), e coinvolge l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), il Centro Italiano…

Read More

Terremoti, un progetto per stimare la probabilità delle repliche

69 ViewsIn collaborazione fra Italia e Giappone Migliorare la stima della probabilità che dopo un forte terremoto l’energia delle scosse che lo seguono, le cosiddette repliche, decada o viceversa si possano verificare altre forti scosse: è questo l’obiettivo dello studio presentato dall’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs) in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e il giapponese Institute of Statistical Mathematics (Ism). Il progetto è stato inserito nel Protocollo Esecutivo 2021-2023 di cooperazione scientifico-tecnologica bilaterale tra Italia e Giappone, assieme ad altri dieci progetti.…

Read More