Su Marte fiumi simili al Po, 3,7 miliardi di anni fa

530 Views Scoperta a guida italiana Grandi fiumi che scorrendo creavano canali e banchi di sabbia come fa il Po: accadeva su Marte 3,7 miliardi di anni fa. Ricostruisce quell’antichissimo paesaggio la ricerca internazionale pubblicata su Nature Communications da Francesco Salese, della International Research School of Planetary Sciences (Irsps) dell’Università d’Annunzio di Pescara e dell’Università olandese di Utrecht. “Le caratteristiche della zona studiata indicano che su Marte con altissima probabilità c’erano molti grandi fiumi, che oggi sono probabilmente sepolti” e che probabilmente sono esistiti per un lungo periodo, anche oltre…

Read More

Le stelle cadenti della cometa di Halley hanno salutato la Terra

548 Views All’alba del 5 maggio Le stelle cadenti della cometa di Halley, le Eta Aquaridi, hanno salutato la Terra. hanno infatti raggiunto il picco di attività all’alba del 5 maggio. A partire dalle 4,00 del mattino, a ridosso del tramonto della Luna e poco prima del sorgere del Sole, c’è stata una stretta finestra di osservazione che permesso di vedere le meteore più brillanti. “E’ uno sciame famoso perché è legato alla cometa di Halley che si lega anche a un altro sciame, quello delle Orionidi, meteore visibili in…

Read More

La Luna deforma la crosta terrestre e muove i continenti

543 Views Lo dimostra per la prima volta una ricerca italiana Non solo mare e laghi: la Luna riesce a deformare la crosta terrestre provocando le cosiddette maree solide che sono in grado di muovere i continenti perche’ svolgono un ruolo attivo sulla tettonica delle placche. Lo dimostra per la prima volta la ricerca italiana pubblicata sulla rivista Science Reviews, da Carlo Doglioni presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Davide Zaccagnino dell’Universita’ Sapienza di Roma, Francesco Vespe, dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi). I tre studiosi sono riusciti a comprendere…

Read More

Nel cielo di maggio la sorpresa di Mercurio

812 Views Visibili quest’anno anche le stelle cadenti generate dalla cometa di Halley Nel cielo di maggio Venere cede il ruolo da protagonista nel cielo serale per lasciare spazio a Mercurio: normalmente difficile da vedere, il pianeta più vicino al Sole a fine mese raggiungerà le condizioni di migliore osservabilità serale dell’anno. “Proprio il 31 maggio Mercurio tramonta ben 1 ora e 54 minuti dopo il Sole. Sono le condizioni migliori dell’anno in corso per osservarlo nella luce del crepuscolo sull’orizzonte occidentale”, rileva l’Unione astrofili italiani (Uai). In attesa di Mercurio, per il…

Read More

La cometa Atlas è andata in frantumi

775 Views I frammenti fotografati dal telescopio spaziale Hubble Il telescopio spaziale Hubble ha visto la cometa Atlas andare in frantumi: ha identificato circa 30 frammenti del suo nucleo avvolti nella coda di polvere della cometa, che appaiono come luci che si accendono a intermittenza. Le immagini sono state scattate tra il 20 e il 23 aprile, quando la cometa era a 146 milioni di chilometri dalla Terra. “L’aspetto dei frammenti cambia sostanzialmente tra le due giornate”, ha detto l’astronomo David Jewitt, dell’Università della California a Los Angeles (Ucla), a…

Read More

Grecia: Terremoto a Creta di magnitudo 6.7. Allerta tsunami

1.102 ViewsUna forte scossa di terremoto è stata registrata nell’isola di Creta in Grecia. Il terremoto, di magnitudo 6.7, è avvenuto a una profondità di circa 10 chilometri. L’ epicentro è a 118 chilometri a Sud di Ierapetra, sulla costa meridionale dell’isola. Non è ancora noto il livello di danni o lesioni. L’area abitata più vicina si trova a circa 90 chilometri, il villaggio di Nea Anatoli. Per ora non ci sono ulteriori informazioni. Le autorità non hanno ancora fatto alcun annuncio. Map of felt reports received so far following…

Read More